L’arte del marketing: è più che vendere un marchio

Blucactus Italia - L'arte del marketing: è più che vendere un marchio

L’arte del marketing: è  più che vendere un marchio. Gli esseri umani nascono innovatori. . La necessità di inventare è nei nostri geni dalla prima ruota al primo semaforo A volte, i creatori hanno bisogno di migliorare nel marketing del loro  lavoro, forse credendo che nessuno sarebbe interessato alla loro invenzione. E altre volte, i  creatori sono così sicuri del loro  lavoro che ne  parlano a tutti,  inavvertitamente, enfatizzando eccessivamente i loro prodotti. C’è bisogno di invitare le persone che convalideranno i loro sforzi nel mondo del creatore. Quelli che sosterranno ciò che stanno offrendo e ci crederanno tanto quanto l’inventore. È qui che entrano in gioco i marketer.

 

I marketer hanno la responsabilità di fornire una chiara connessione tra creatore e consumatore.  In qualità di intermediario tra un’azienda e i suoi clienti, sei l’anello di congiunzione che mantiene il mercato in movimento. La maggior parte delle persone probabilmente immagina il  marketing come un flusso infinito di campagne di brand awareness. Sì, questa tattica è una strategia vitale per qualsiasi marketer. Tuttavia, c’è molto di più che è necessario.

 

Continua a leggere per saperne di più sulla storia di questo settore in continua evoluzione.

 

Qual è la storia del marketing?

 

BluCactus Italia - L'arte del marketing - storia del marketingIl passaparola è stato il primo canale di marketing utilizzato per diffondere informazioni rilevanti.

 

I famigerati banditori di strada dell’antichità sono un ottimo esempio di come la parola parlata fosse impiegata  per informare la popolazione di un particolare bene.  Con bassi tassi di alfabetizzazione, i banditori di strada erano responsabili di informare il pubblico su eventi, leggi e beni commerciali.

 

Immagina uomini e donne che gridano  jingle distintivi per  identificare oggetti o venditori per le strade della vecchia Inghilterra mentre passi. Era un mercato all’aperto pieno di dichiarazioni verbali di prodotti che i passanti apprezzavano perché l’offerta era importante per loro o passavano davanti al banditore.

 

Qual è stato il primo annuncio scritto?

 

BluCactus Italia - L'arte del marketing - storia del marketingL’arte del marketing. Al British Museum si può trovare quella che si pensa sia la prima pubblicità scritta di contenuti  .   Il racconto di un commerciante di tappeti di un incidente drammatico, una richiesta ai clienti di visitare il loro negozio (Call to Action), terminato con un licenziamento personale per essere la migliore azienda di tappeti in Egitto, sono stati tutti scritti su un pezzo di papiro intorno  al 3000 a.C.

 

Ora, facciamo un salto in avanti fino alla Rivoluzione Industriale, dopo la nascita della stampa. Troverai marciapiedi saturi di insegne aeree, poster schizzati sui muri di mattoni e volantini lungo le vetrine dei negozi. All’epoca la stampa era un modo veloce ed economico per fare pubblicità. Di conseguenza, la parola parlata è stata sostituita dalla parola scritta.

 

Il testo era denso di testo informativo sulle varie soluzioni che un  prodotto poteva fornire. Il prodotto era il punto focale di tutta la produzione di marketing. Si è pensato poco all’editing, dato che molti poster includevano parole errate e  immagini di eroi non riconoscibili. La necessità di glorificare il prodotto era più importante delle esigenze del cliente, dell’estetica del design o persino della validità delle affermazioni del prodotto. Questo tipo di marketing è noto come marketing incentrato sul prodotto ed era molto utilizzato all’epoca.

 

Che cos’è il marketing incentrato sul prodotto?

 

BluCactus Italia - L'arte del marketing - storia del marketingCome suggerisce il nome, questo tipo di marketing  si concentra interamente sul prodotto e sulle sue caratteristiche.

 

Le aziende che seguono questa strategia investono molti fondi nella ricerca e nell’aggiornamento dei prodotti esistenti o nello sviluppo di nuove linee di prodotti. Per questo motivo, preferiscono tattiche di marketing che mettano in risalto i loro articoli. Poca o nessuna attenzione viene data al cliente e al percorso dell’acquirente.

 

Tuttavia, con il passare del tempo, è emerso un nuovo concetto, il marketing incentrato sul cliente.

 

Cosa significa essere customer-centric?

 

L’arte del marketing. Se riesci a capire come la terra gira intorno al sole, capirai il marketing incentrato sul cliente. Il cliente è al centro di tutte le decisioni aziendali. Il prodotto passa in secondo piano quando inizi a considerare il consumatore nei tuoi sforzi di marketing.

 

BluCactus - marketing for your brand - happy womanMan mano che la raccolta dei dati diventava più semplice, gli esperti di marketing hanno notato modelli nei comportamenti di acquisto dei consumatori. Sono stati evidenziati i punti dolenti che a volte impedivano loro di cercare merci. La tecnologia dell’informazione consente agli esperti di marketing di comprendere più a fondo le persone che stanno dietro alle transazioni. Ha aiutato gli inserzionisti a rendersi conto che i consumatori avevano eventi della vita reale a cui dedicarsi.

 

Per questo motivo, i marketer hanno iniziato a  prendere in considerazione soluzioni che avrebbero contribuito a responsabilizzare i consumatori. Questo cambiamento nel marketing ha contribuito a implementare i cambiamenti per un’esperienza di acquisto più positiva.

 

Ad esempio, dopo che diversi sondaggi hanno rivelato che questo è un problema per gli acquirenti, sono stati compiuti sforzi per migliorare i servizi di consegna e indurre programmi di premi fedeltà.

 

Inoltre, il marketing incentrato sul cliente assume un tono più personale con tattiche come campagne e-mail personalizzate e permission marketing. L’idea è quella di costruire relazioni durature con il tuo pubblico attraverso l’autenticità e i tentativi genuini di soddisfare le esigenze e i desideri di acquisto.

 

Qual è un esempio di azienda incentrata sul cliente?

 

BluCactus Italia - storia del marketingL’arte del marketing. Nordstrom è un rivenditore leader di moda noto da tempo per mettere al primo posto le esigenze dei suoi clienti.

 

Questo colosso della moda  ha accumulato fedeltà al marchio sin dalla sua apertura nel 1901.

 

Secondo il Chief Digital Officer di Nordstrom, Ken Worzel, “Tutto ciò che facciamo inizia con il cliente”.

 

E sembra che i clienti di Nordstrom apprezzino questi sforzi, come si vede negli utili netti dell’azienda nel 2022 di 126 milioni di dollari.

 

Qual è la strategia di marketing incentrata sul cliente di Nordstrom?

 

BluCactus Italia - storia del marketingL’arte del marketing. Nordstrom è noto per il suo servizio clienti di alta qualità. Offrono ai propri dipendenti un mentoring e un coaching continui per garantire il loro successo nel fornire un’eccellente assistenza clienti. Pertanto, ci sono numerose  recensioni di clienti online che lodano il personale di vendita di Nordstrom per la loro conoscenza e il trattamento cortese.

 

Inoltre, l’azienda fornisce resi facili, note di ringraziamento personalizzate e un’app che consente ai clienti di individuare le cose in base alle immagini. Infine, ogni sforzo di marketing  si concentra sulla comprensione delle esigenze del consumatore. Ciò è dimostrato dalla campagna “Closer  to You” di Nordstrom, una serie di storie che evidenziano i  modi in cui il rivenditore continuerà a rendere lo shopping più conveniente per i clienti impegnati.

 

Successivamente, diamo  un’occhiata al marketing incentrato sull’uomo.

 

Che cos’è il marketing incentrato sull’uomo?

 

BluCactus Italia - social mediaIn questa strategia di marketing, un marketer deve comprendere a fondo le  lotte quotidiane che le persone devono affrontare, sia individualmente che come comunità.

 

Vengono quindi suggerite soluzioni per aiutare i clienti ad alleviare alcuni dei loro oneri sociali.

 

Il marketing incentrato sull’uomo mira a creare legami più sostanziali e significativi con il tuo pubblico e a diventare una fonte costante di supporto nelle loro vite.

 

Qual è un esempio di marketing incentrato sull’uomo?

 

L’arte del marketing. La campagna Real Beauty di Dove è una buona rappresentazione di una strategia di marketing a lungo termine incentrata sull’uomo. L’iniziativa è stata lanciata nel 2004 e ancora oggi ha un grande impatto.

 

BluCactus Italia - modelli di modaGli esperti di marketing hanno preso in considerazione i sintomi distruttivi di un’immagine corporea malsana dopo aver esaminato i risultati di uno studio intitolato “La vera verità sulla bellezza: un rapporto globale”.

 

Dopo aver letto i risultati di  uno studio intitolato “La vera verità sulla bellezza:  un rapporto globale  “, il team di marketing ha preso in considerazione i sintomi distruttivi di un’immagine corporea malsana.

 

Il rapporto ha mostrato che solo il 2% delle donne si riferiva a se stesso come “bello”. Un allarmante 72% considerava la propria  bellezza “nella media” e il 68% credeva che i media avessero creato uno standard di bellezza irraggiungibile che la maggior parte delle donne sentiva di  non poter mai raggiungere.

 

Il team di marketing ha creato una campagna di autostima dimostrando come il tuo sé autentico e naturale sia il luogo in cui si può trovare la vera bellezza. Hanno capito la necessità di entrare in contatto con donne reali in corpi reali e fornire loro il palcoscenico necessario per brillare.

 

Gli sforzi della campagna sono continuati. Il progetto di autostima di Dove si è evoluto in un piano di lezioni su come aiutare a costruire la fiducia nei bambini. Presentazioni, schede di attività e guide per i genitori sono tutti inclusi gratuitamente.

 

Blucactus Italia - Ken SchreckIn conclusione, l’arte del marketing si è trasformata con il tempo. All’inizio, glorificare il prodotto e il nome del marchio aveva senso. Gli anni ’50,  ad esempio, sono stati un periodo privilegiato per il branding a causa dell’intensa concorrenza. Marchi come Kraft e Kellogg’s hanno concentrato il loro marketing su simpatici jingle che aiutavano i clienti a ricordare il nome del prodotto.

 

Poi qualcosa è cambiato. È emersa la capacità di estrarre importanti dati sui consumatori e gli esperti di marketing si sono resi conto che questa professione richiedeva la capacità di provare compassione tanto quanto l’intraprendenza e la creatività. Sintonizzandosi davvero sul cliente e sulle sue esigenze, felicità e difficoltà, un maggior numero di marketer potrebbe offrire un’assistenza pertinente e genuina, il che ha portato a tassi di conversione, coinvolgimento e fedeltà a lungo termine più elevati da parte dei consumatori.

 

I marketer sono sempre stati e continuano ad essere il ponte tra  il business e il mondo reale.  Sono innovatori, empatici, risolutori di problemi e ricercatori. Noi di BluCactus prendiamo sul serio il marketing. Siamo orgogliosi di far parte di questo settore inestimabile mentre continuiamo la storia di tenere informate le persone e lavorare insieme per costruire soluzioni per una vita migliore.

 

Se siete interessati a lavorare insieme,  contattateci per una consulenza gratuita.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *