Raggiungi la prima pagina dei risultati! Top 7 delle migliori strategie SEO per l’industria della moda

Blucactus-Raggiungi la prima pagina dei risultati! Top 7 delle migliori strategie SEO per l'industria della moda Oggi, la maggior parte delle persone conosce i siti web di moda per essere negozi virtuali o blog. Questi siti devono avere un SEO ottimale per la moda. Dopo tutto, non c'è modo migliore per arrivare in cima ai motori di ricerca e rimanerci. Impara le 7 strategie SEO per l'industria della moda. Ma puoi ottimizzare un sito web di moda come faresti con qualsiasi altro settore? Il vostro senso di cautela probabilmente vi dirà che non è così semplice, ed è del tutto corretto, in quanto il "fashion SEO" ha le sue caratteristiche speciali. Quindi, se le perdete, rischiate di sprecare tutti i vostri sforzi. Quindi, che ne dite di dare un'occhiata a questi tratti speciali caratteristici del SEO per l'industria della moda e dei marchi di abbigliamento? 7 strategie SEO per l'industria della moda Troverai tutto ciò di cui hai bisogno nel blog di oggi a partire da... ora. Ricerca di parole chiave SEO per la moda con le tendenze in mente Uno dei principi di base del Fashion SEO: usare parole chiave a coda lunga piuttosto che a coda corta. Questo perché c'è meno concorrenza per loro, riflettono l'intenzione dietro la ricerca in modo più chiaro e hanno più probabilità di portare ad una vendita. Una parola chiave come "giacca da uomo" è improbabile che ti porti alla prima pagina di Google, mentre altri siti web sono già posizionati in alto. D'altra parte, una parola chiave "giacca di pelle nera da uomo con cappuccio" sarà migliore per te. Quindi è semplice come usare parole chiave SEO a coda lunga per l'abbigliamento, giusto? Tuttavia, c'è un'altra regola di base del Fashion SEO: Trending, adattarsi rapidamente alle tendenze attuali. Il contenuto del tuo sito deve essere fresco e aggiornato, altrimenti nessuno sarà interessato ad esso, poiché il mondo della moda ruota intorno alle tendenze attuali. Niente nella moda dura per sempre - le tendenze vanno e vengono. Questo dovrebbe riflettersi nella vostra strategia aziendale, che include sia il marketing che il Fashion SEO. Questo significa che le parole chiave a coda lunga da sole non saranno sufficienti. Dovrebbero essere parole chiave a coda lunga che sono di tendenza o che lo saranno presto. Google Trends ci mostra il successo di una tendenza sotto forma di grafico. Alcune piattaforme di social media come Pinterest sono anche buone per stare al passo con ciò che sta succedendo nel settore della moda. Dovete usarlo per prevedere quali parole chiave SEO per l'abbigliamento guideranno il vostro traffico e quali non meritano la vostra attenzione fino al cambio di stagione. Essere generosi con le immagini, SEO per l'industria della moda L'industria della moda si basa molto sulle immagini, così come il SEO per i marchi di abbigliamento. Mostrarsi con stile, abbagliare gli occhi circostanti, impressionare e stupire la folla. Questa è la differenza tra i vestiti alla moda e gli abiti di tutti i giorni. Si dice spesso che "l'abbigliamento fa l'uomo", quindi si può applicare anche al tuo sito web. Ricordati di usare immagini che siano impressionanti come ciò che vendi. Le immagini dovrebbero generalmente essere ottimizzate per ottenere una buona velocità di caricamento del sito. Se il contenuto è molto pesante, ci vorrà del tempo per caricarlo; e più tempo ci mette a caricare, meno clienti avrai. Ti consigliamo di fare tutto ciò che è in tuo potere per ridurre il carico sul tuo dominio. Come ottimizzare le immagini sul tuo sito Scegli le dimensioni migliori perché le immagini hanno una larghezza e un'altezza Ti permettono di conoscere non solo la quantità di spazio che occuperanno in una pagina, ma anche la dimensione del file dell'immagine stessa. Quindi, devi usare solo la larghezza e l'altezza di cui hai bisogno. Salvare le immagini nel formato corretto. JPEG è meglio per le immagini grandi, mentre PNG è preferibile per quelle piccole. Infine, alcune applicazioni di software grafico hanno la funzione di regolare la qualità di un'immagine e ridurre la dimensione del file. Allo stesso modo, puoi anche utilizzare strumenti di compressione delle immagini online come TinyPng o Compressor per ridurre le dimensioni delle tue immagini. Mentre se stai usando WordPress per il tuo sito web puoi anche usare un plugin chiamato Smush per comprimere le immagini quando le carichi nella Media Library di WordPress. Ogni immagine ha un punto in cui la sua qualità è indistinguibile dalla migliore e allo stesso tempo ti permette di ridurre qualche kilobyte. Devi trovare l'equilibrio, non dimenticarlo. Fai attenzione al tempo di caricamento del tuo sito. Se le tue immagini ti causano problemi, il Page Speed Tool di WebCEO lo rileverà. Inoltre, se questo ancora non aiuta, puoi installare un Lazy Loader sul tuo sito web. Questo mostrerà prima la parte di testo del tuo sito web e caricherà le immagini man mano che gli utenti scorrono verso il basso. Crea contenuti eccezionali, 7 strategie SEO per il tuo sito di moda Il contenuto sarà sempre il capitano della nave. Ogni copywriter SEO di moda sa che il contenuto di un sito web deve essere unico ed eccezionale per posizionarsi in alto. Tuttavia, se parliamo di moda, questa regola SEO per i marchi di abbigliamento diventa molto più severa del solito. Nella moda, niente può essere meno che straordinario: non il tuo prodotto, non la tua descrizione. Questa è una vera sfida - descrivere come il tuo prodotto si sente al tatto, quanto è comodo, e quanto il tuo cliente lo apprezzerà. Tuttavia, questo è esattamente quello che dovete fare. Come farà il cliente ad essere soddisfatto comprando qualcosa di noioso? Piuttosto, deve essere l'acquisto più eccitante che abbiano mai fatto. Questo è ciò che possiamo ottenere attraverso la combinazione di due fattori di alta qualità: immagini e testi. Ecco alcuni consigli per scrivere un testo efficace: Enfatizzate il maggior beneficio del vostro prodotto ripetendolo più volte. Usate parole potenti e adeguate al bisogno psicologico del vostro prodotto. Aspettatevi domande sul vostro prodotto e collegate queste domande con le caratteristiche del prodotto. Usa parole sensoriali per aiutare gli acquirenti a connettersi di più con l'articolo (per esempio, leggero, strutturato, scorrevole e liscio). Concentrati sul tuo acquirente ideale e racconta una storia. Sfrutta l'influenza sociale e le recensioni dei prodotti. Metti i tuoi prodotti in categorie Ora cominceremo a spiegare uno dei rischi che si affrontano con qualsiasi negozio online: distruggere le parole chiave. Quando due o più pagine hanno le stesse parole chiave, i motori di ricerca che le rintracciano affrontano il seguente problema: Quale pagina deve posizionarsi più in alto per quelle parole chiave? Il tuo sito web compete con se stesso piuttosto che con i concorrenti reali, il che influisce sulla visibilità della pagina nei risultati di ricerca. Per evitare un tale problema, i copywriter di Fashion SEO imparano all'inizio: una pagina, una serie di parole chiave. Nessuna sovrapposizione. I proprietari di e-commercianti a volte hanno difficoltà a creare una pagina separata per ogni prodotto che hanno poiché probabilmente vendono più di un tipo di abbigliamento. Avere una pagina per ognuno significa che avranno almeno quella parola chiave in comune. Come si può evitare questo? Semplicemente evitando di arrivare a tanto. Separare tutti i prodotti in categorie è più che sufficiente. Ti consigliamo di cedere ad ogni categoria e di avere la tua descrizione che si adatta ai prodotti inclusi, e il problema di "mangiare" le parole chiave sarà risolto prima che appaia. Questo se fai un errore e metti le stesse parole chiave nelle descrizioni di diverse categorie. Utilizzate strumenti di analisi web per tracciare l'attività degli utenti sul vostro sito. 7 strategie SEO per l'industria della moda Le vendite sono un modo accurato per misurare il successo del vostro sito web. Per esempio: Se hai un negozio online, è perché vuoi vendere. Gli specialisti SEO della moda lo sanno bene. Inoltre, se non capisci bene cosa sia l'ottimizzazione dei motori di ricerca, potresti sospettare che non importa quanto bene il tuo sito web funzioni, ci potrebbe essere ancora spazio per migliorare. Ci sono strumenti creati al solo scopo di tracciare l'attività degli utenti sui siti web. Questi strumenti includono i seguenti: Google analytics Onestamente non può esistere un sito di e-commerce senza chiamate all'azione. Per esempio: "Aggiungi al carrello", "Acquista ora", "Ottieni maggiori informazioni". Questi sono gli esempi più utilizzati. Allo stesso modo, ogni chiamata all'azione ha un link URL assegnato. D'altra parte, è possibile aggiungere tracker UTM a questi link e si può tenere traccia del numero di clic ricevuti dalle chiamate all'azione. I risultati saranno visualizzati nel tuo account di Google Analytics. Combinando questi numeri con altre statistiche come le visualizzazioni di pagina e la frequenza di rimbalzo può darvi un'idea di ciò che motiva i vostri visitatori. Generatori di heatmap, 7 strategie SEO per il settore della moda C'è un tipo di strumento ancora più potente per tracciare l'attività degli utenti. Pensate per un momento, se le pagine del vostro sito web potessero dirvi dove gli utenti cliccano su di esse. La verità è che non hai modo di saperlo solo guardando le pagine, giusto? Qui entrano in gioco i generatori di mappe di calore. Sai cosa sono le Heatmap? Le heatmap sono schermate delle vostre pagine web con un po' di informazioni visive in più: punti e macchie che rappresentano i clic del mouse, così come il numero di quei clic. Per esempio, WebCEO usa un generatore di heatmap chiamato Crazy Egg, ed è stato molto utile. Un altro generatore di heatmap gratuito e molto facile da installare è Hotjar. Tuttavia, non dare per scontato che nessuno dei due tipi di strumenti di monitoraggio dell'attività degli utenti sia migliore dell'altro, e che tu possa gestirlo con uno solo. I generatori di heatmap forniscono dati che non sono disponibili in Google Analytics. Pertanto, la cosa migliore che puoi fare è usare entrambi e massimizzare la quantità di informazioni preziose che ricevi. Questo è il modo più efficace per migliorare i tassi di conversione! Prendete nota e spogliate queste informazioni. Non lasciate nessuna pagina senza link, 7 strategie SEO per l'industria della moda I siti web e le loro pagine non appaiono automaticamente nei risultati di ricerca dopo la loro creazione. Infatti, potrebbero non apparire mai se manca qualcosa di molto importante. Nei motori di ricerca ci sono dei bot chiamati "Tracker". Il loro compito è quello di trovare le pagine web e renderle visibili ai motori di ricerca. Tuttavia, per spostarsi da una pagina all'altra, hanno bisogno che le pagine siano collegate con collegamenti ipertestuali, altrimenti è impossibile per loro trovarle. Un motore di ricerca non può mostrare una pagina senza link in entrata, e quindi i tuoi potenziali clienti non la troveranno. I link non dovrebbero essere visibili solo ai motori di ricerca. Gli utenti devono anche essere in grado di navigare liberamente nel tuo sito. Ricordati di tenerne conto quando pianifichi la struttura dei link interni del tuo negozio di moda e metti i link più importanti in bella vista. Crea backlink da altri siti del settore. I link in entrata da pagine web in evidenza sono ancora oggi uno dei fattori di ranking più potenti. "In primo piano" è la parola più importante qui. Se volete che il vostro sito di moda si posizioni in alto nei motori di ricerca, avrete bisogno di backlink da altri siti legati alla moda. E la domanda sorge spontanea: come fate a far sì che questi siti vi linkino? Come ogni cosa, si inizia con un primo passo. Qui, si tratta di creare un contenuto eccezionale che gli altri vogliono collegare. Se si sbaglia, non si noterà presto un aumento delle classifiche. Avrai bisogno di immagini visivamente accattivanti, perché la moda lo richiede. D'altra parte, non sarebbe male se prometti alla persona con il backlink se vuole ricevere qualcosa in cambio, per esempio, un link al suo sito. Naturalmente, deve essere entro i limiti delle linee guida per i webmaster di Google. Quindi c'è questo. Questo è il primo passo. Ora, cosa succede dopo? Sappiamo che questo è qualcosa che vi chiederete. Puoi anche implementare alcune potenti tecniche di link building per i siti di moda. Come fare?: Comunicare con i fashion blogger, 7 strategie SEO per l'industria della moda Se hai davvero qualcosa di cui vale la pena scrivere, allora scrivi. Una volta che hai fatto il tuo primo post sul blog sulle ultime tendenze della moda o sulle idee dei designer, i lettori del blog faranno una visita al tuo sito. Puoi trovare i migliori blogger della tua nicchia con Competitor Backlink Spy di WebCEO. Basta inserire gli URL dei tuoi concorrenti e classifica i risultati in base alle misure di autorità dei backlink. Un altro modo per usarlo è con Web Buzz Monitor di WebCEO per vedere quali blogger stanno menzionando le esatte parole chiave a coda lunga per le quali volete essere menzionati. Sono modi per controllare la comunicazione con i blogger e vedere come rimangono in cima. si può anche blog ospite su pagine come Fashion Trends che offrono scrivere per noi. Intervista qualcuno dell'industria della moda. Può essere un designer o una celebrità, chiunque tu abbia la fortuna di trovare. Un'intervista con una persona importante è un contenuto linkabile, e il tuo intervistato potrebbe essere il primo a linkarti. Questo può essere un buon esempio per gli altri e otterranno più link a seguire. Organizzare eventi offline, 7 strategie SEO per l'industria della moda Il contenuto del tuo sito web non è l'unica cosa che può darti dei backlink. Puoi anche fare conoscenza con blogger che possono fisicamente partecipare a un evento di moda e se conosci qualcuno, potrebbero invitare anche te. Ospitate un evento di moda o semplicemente prendete parte ad esso, e i vostri amici blogger lo menzioneranno sicuramente nel loro prossimo aggiornamento. Non dovremmo prendere il link building alla leggera. In molti segmenti, il vostro successo dipende da quanta autorità costruite per il vostro sito, e possiamo misurare questa autorità in backlink. Conclusione sul SEO della moda Per concludere, è importante ricordare ogni punto e verificare se funziona per il tuo marchio. Indubbiamente, ogni marchio è unico, e anche se le nostre raccomandazioni sono semplici, forse il modo di utilizzo per voi non lo è. Tieni conto che, per crescere come marchio, devi stare con i migliori nel processo. Ecco perché se da parte tua hai dei dubbi su qualsiasi strategia, non esitare ad assumere un'agenzia professionale con esperienza. Ti aiuteranno a raggiungere i tuoi obiettivi. In BluCactus, come agenzia specializzata in Fashion Marketing, possiamo fornirti tutto il supporto di cui hai bisogno e guidarti secondo le necessità della tua azienda. Allo stesso modo, ti invitiamo a seguirci sui nostri social media e ad iscriverti alla nostra newsletter quotidiana.

Raggiungi la prima pagina dei risultati! Top 7 delle migliori strategie SEO per l’industria della moda. Oggi, la maggior parte delle persone conosce i siti web di moda per essere negozi virtuali o blog. Questi siti devono avere un SEO ottimale per la moda. Dopo tutto, non c’è modo migliore per arrivare in cima ai motori di ricerca e rimanerci. Impara le 7 strategie SEO per l’industria della moda.

Blucactus-7-estrategias-SEO-para-sitios-web-dedicados-a-la-modaMa puoi ottimizzare un sito web di moda come faresti con qualsiasi altro settore?

 

Il vostro senso di cautela probabilmente vi dirà che non è così semplice, ed è del tutto corretto, in quanto il “fashion SEO” ha le sue caratteristiche speciali.

 

Quindi, se le perdete, rischiate di sprecare tutti i vostri sforzi.

 

Quindi, che ne dite di dare un’occhiata a questi tratti speciali caratteristici del SEO per l’industria della moda e dei marchi di abbigliamento?

 

 

 

7 strategie SEO per l’industria della moda

 

Troverai tutto ciò di cui hai bisogno nel blog di oggi a partire da… ora.

 

Ricerca di parole chiave SEO per la moda con le tendenze in mente

 

Blucactus-Ricerca di parole chiave SEO per la moda con le tendenze in menteUno dei principi di base del Fashion SEO: usare parole chiave a coda lunga piuttosto che a coda corta. Questo perché c’è meno concorrenza per loro, riflettono l’intenzione dietro la ricerca in modo più chiaro e hanno più probabilità di portare ad una vendita.

 

Una parola chiave come “giacca da uomo” è improbabile che ti porti alla prima pagina di Google, mentre altri siti web sono già posizionati in alto. D’altra parte, una parola chiave “giacca di pelle nera da uomo con cappuccio” sarà migliore per te.

 

Quindi è semplice come usare parole chiave SEO a coda lunga per l’abbigliamento, giusto? Tuttavia, c’è un’altra regola di base del Fashion SEO: Trending, adattarsi rapidamente alle tendenze attuali.

 

Blucactus-Investigue-las-palabras-clave-teniendo-en-cuenta-las-tendenciasIl contenuto del tuo sito deve essere fresco e aggiornato, altrimenti nessuno sarà interessato ad esso, poiché il mondo della moda ruota intorno alle tendenze attuali.

 

Niente nella moda dura per sempre – le tendenze vanno e vengono. Questo dovrebbe riflettersi nella vostra strategia aziendale, che include sia il marketing che il Fashion SEO.

 

Questo significa che le parole chiave a coda lunga da sole non saranno sufficienti. Dovrebbero essere parole chiave a coda lunga che sono di tendenza o che lo saranno presto.

 

Google Trends ci mostra il successo di una tendenza sotto forma di grafico. Alcune piattaforme di social media come Pinterest sono anche buone per stare al passo con ciò che sta succedendo nel settore della moda. Dovete usarlo per prevedere quali parole chiave SEO per l’abbigliamento guideranno il vostro traffico e quali non meritano la vostra attenzione fino al cambio di stagione.

 

Essere generosi con le immagini, SEO per l’industria della moda

 

Blucactus-Sea-generoso-con-las-imagenesL’industria della moda si basa molto sulle immagini, così come il SEO per i marchi di abbigliamento.

Mostrarsi con stile, abbagliare gli occhi circostanti, impressionare e stupire la folla. Questa è la differenza tra i vestiti alla moda e gli abiti di tutti i giorni.

Si dice spesso che “l’abbigliamento fa l’uomo”, quindi si può applicare anche al tuo sito web.

Ricordati di usare immagini che siano impressionanti come ciò che vendi.

Le immagini dovrebbero generalmente essere ottimizzate per ottenere una buona velocità di caricamento del sito. Se il contenuto è molto pesante, ci vorrà del tempo per caricarlo; e più tempo ci mette a caricare, meno clienti avrai. Ti consigliamo di fare tutto ciò che è in tuo potere per ridurre il carico sul tuo dominio.

Come ottimizzare le immagini sul tuo sito

 

Blucactus-Come ottimizzare le immagini sul tuo sitoScegli le dimensioni migliori perché le immagini hanno una larghezza e un’altezza

Ti permettono di conoscere non solo la quantità di spazio che occuperanno in una pagina, ma anche la dimensione del file dell’immagine stessa.

Quindi, devi usare solo la larghezza e l’altezza di cui hai bisogno.

Salvare le immagini nel formato corretto.

JPEG è meglio per le immagini grandi, mentre PNG è preferibile per quelle piccole.

Infine, alcune applicazioni di software grafico hanno la funzione di regolare la qualità di un’immagine e ridurre la dimensione del file. Allo stesso modo, puoi anche utilizzare strumenti di compressione delle immagini online come TinyPng o Compressor per ridurre le dimensioni delle tue immagini. Mentre se stai usando WordPress per il tuo sito web puoi anche usare un plugin chiamato Smush per comprimere le immagini quando le carichi nella Media Library di WordPress. 

Ogni immagine ha un punto in cui la sua qualità è indistinguibile dalla migliore e allo stesso tempo ti permette di ridurre qualche kilobyte. Devi trovare l’equilibrio, non dimenticarlo.

Fai attenzione al tempo di caricamento del tuo sito. Se le tue immagini ti causano problemi, il Page Speed Tool di WebCEO lo rileverà. 

Inoltre, se questo ancora non aiuta, puoi installare un Lazy Loader sul tuo sito web. Questo mostrerà prima la parte di testo del tuo sito web e caricherà le immagini man mano che gli utenti scorrono verso il basso.

 

Crea contenuti eccezionali, 7 strategie SEO per il tuo sito di moda

 

Blucactus-Come ottimizzare le immagini sul tuo sitoIl contenuto sarà sempre il capitano della nave. Ogni copywriter SEO di moda sa che il contenuto di un sito web deve essere unico ed eccezionale per posizionarsi in alto.

Tuttavia, se parliamo di moda, questa regola SEO per i marchi di abbigliamento diventa molto più severa del solito. Nella moda, niente può essere meno che straordinario: non il tuo prodotto, non la tua descrizione.

Questa è una vera sfida – descrivere come il tuo prodotto si sente al tatto, quanto è comodo, e quanto il tuo cliente lo apprezzerà. Tuttavia, questo è esattamente quello che dovete fare.

Come farà il cliente ad essere soddisfatto comprando qualcosa di noioso? Piuttosto, deve essere l’acquisto più eccitante che abbiano mai fatto.

Blucactus-A-continuacion-se-ofrecen-algunos-consejos-para-escribir-texto-eficazQuesto è ciò che possiamo ottenere attraverso la combinazione di due fattori di alta qualità: immagini e testi.

Ecco alcuni consigli per scrivere un testo efficace:

  • Enfatizzate il maggior beneficio del vostro prodotto ripetendolo più volte.
  • Usate parole potenti e adeguate al bisogno psicologico del vostro prodotto.
  • Aspettatevi domande sul vostro prodotto e collegate queste domande con le caratteristiche del prodotto.
  • Usa parole sensoriali per aiutare gli acquirenti a connettersi di più con l’articolo (per esempio, leggero, strutturato, scorrevole e liscio).
  • Concentrati sul tuo acquirente ideale e racconta una storia.
  • Sfrutta l’influenza sociale e le recensioni dei prodotti.

 

Metti i tuoi prodotti in categorie

 

Blucactus-Metti i tuoi prodotti in categorieOra cominceremo a spiegare uno dei rischi che si affrontano con qualsiasi negozio online: distruggere le parole chiave.

 

Quando due o più pagine hanno le stesse parole chiave, i motori di ricerca che le rintracciano affrontano il seguente problema:

Quale pagina deve posizionarsi più in alto per quelle parole chiave?

 

Il tuo sito web compete con se stesso piuttosto che con i concorrenti reali, il che influisce sulla visibilità della pagina nei risultati di ricerca. Per evitare un tale problema, i copywriter di Fashion SEO imparano all’inizio: una pagina, una serie di parole chiave. Nessuna sovrapposizione.

 

Blucactus-Que-pagina-deberia-tener-una-clasificacion-mas-alta-para-dichas-palabras-clave I proprietari di e-commercianti a volte hanno difficoltà a creare una pagina separata per ogni prodotto che hanno poiché probabilmente vendono più di un tipo di abbigliamento. Avere una pagina per ognuno significa che avranno almeno quella parola chiave in comune.

 

Come si può evitare questo?

 

Semplicemente evitando di arrivare a tanto. Separare tutti i prodotti in categorie è più che sufficiente. Ti consigliamo di cedere ad ogni categoria e di avere la tua descrizione che si adatta ai prodotti inclusi, e il problema di “mangiare” le parole chiave sarà risolto prima che appaia.

 

Questo se fai un errore e metti le stesse parole chiave nelle descrizioni di diverse categorie.

 

Utilizzate strumenti di analisi web per tracciare l’attività degli utenti sul vostro sito. 7 strategie SEO per l’industria della moda

 

Blucactus-Utilizzate strumenti di analisi web per tracciare l'attività degli utenti sul vostro sito. 7 strategie SEO per l'industria della moda  Le vendite sono un modo accurato per misurare il successo del vostro sito web.

 

Per esempio: Se hai un negozio online, è perché vuoi vendere. Gli specialisti SEO della moda lo sanno bene.

 

Inoltre, se non capisci bene cosa sia l’ottimizzazione dei motori di ricerca, potresti sospettare che non importa quanto bene il tuo sito web funzioni, ci potrebbe essere ancora spazio per migliorare.

 

Ci sono strumenti creati al solo scopo di tracciare l’attività degli utenti sui siti web. Questi strumenti includono i seguenti:

 

Google analytics

 

Blucactus-Google analyticsOnestamente non può esistere un sito di e-commerce senza chiamate all’azione. Per esempio: “Aggiungi al carrello”, “Acquista ora”, “Ottieni maggiori informazioni”. Questi sono gli esempi più utilizzati.

 

Allo stesso modo, ogni chiamata all’azione ha un link URL assegnato.

 

D’altra parte, è possibile aggiungere tracker UTM a questi link e si può tenere traccia del numero di clic ricevuti dalle chiamate all’azione.

 

I risultati saranno visualizzati nel tuo account di Google Analytics.

 

Combinando questi numeri con altre statistiche come le visualizzazioni di pagina e la frequenza di rimbalzo può darvi un’idea di ciò che motiva i vostri visitatori.

 

Generatori di heatmap, 7 strategie SEO per il settore della moda

 

Blucactus-Generatori di heatmap, 7 strategie SEO per il settore della modaC’è un tipo di strumento ancora più potente per tracciare l’attività degli utenti. Pensate per un momento, se le pagine del vostro sito web potessero dirvi dove gli utenti cliccano su di esse.

La verità è che non hai modo di saperlo solo guardando le pagine, giusto? Qui entrano in gioco i generatori di mappe di calore.

 

Sai cosa sono le Heatmap?

 

Le heatmap sono schermate delle vostre pagine web con un po’ di informazioni visive in più: punti e macchie che rappresentano i clic del mouse, così come il numero di quei clic.

 

Blucactus-Sai cosa sono le Heatmap?Per esempio, WebCEO usa un generatore di heatmap chiamato Crazy Egg, ed è stato molto utile.

 

Un altro generatore di heatmap gratuito e molto facile da installare è Hotjar.

 

Tuttavia, non dare per scontato che nessuno dei due tipi di strumenti di monitoraggio dell’attività degli utenti sia migliore dell’altro, e che tu possa gestirlo con uno solo.

 

I generatori di heatmap forniscono dati che non sono disponibili in Google Analytics. Pertanto, la cosa migliore che puoi fare è usare entrambi e massimizzare la quantità di informazioni preziose che ricevi.

 

Questo è il modo più efficace per migliorare i tassi di conversione! Prendete nota e spogliate queste informazioni.

 

Non lasciate nessuna pagina senza link, 7 strategie SEO per l’industria della moda

 

Blucactus-Non lasciate nessuna pagina senza link, 7 strategie SEO per l'industria della modaI siti web e le loro pagine non appaiono automaticamente nei risultati di ricerca dopo la loro creazione.

 

Infatti, potrebbero non apparire mai se manca qualcosa di molto importante.

 

Nei motori di ricerca ci sono dei bot chiamati “Tracker”.

 

Il loro compito è quello di trovare le pagine web e renderle visibili ai motori di ricerca.

 

Blucactus-A-continuacion-se-ofrecen-algunos-consejos-para-escribir-texto-eficazTuttavia, per spostarsi da una pagina all’altra, hanno bisogno che le pagine siano collegate con collegamenti ipertestuali, altrimenti è impossibile per loro trovarle.

 

Un motore di ricerca non può mostrare una pagina senza link in entrata, e quindi i tuoi potenziali clienti non la troveranno.

I link non dovrebbero essere visibili solo ai motori di ricerca.

 

Gli utenti devono anche essere in grado di navigare liberamente nel tuo sito.

 

Ricordati di tenerne conto quando pianifichi la struttura dei link interni del tuo negozio di moda e metti i link più importanti in bella vista.

 

Crea backlink da altri siti del settore.

 

Blucactus-Crea backlink da altri siti del settore.I link in entrata da pagine web in evidenza sono ancora oggi uno dei fattori di ranking più potenti. “In primo piano” è la parola più importante qui. Se volete che il vostro sito di moda si posizioni in alto nei motori di ricerca, avrete bisogno di backlink da altri siti legati alla moda. E la domanda sorge spontanea: come fate a far sì che questi siti vi linkino?

 

Come ogni cosa, si inizia con un primo passo. Qui, si tratta di creare un contenuto eccezionale che gli altri vogliono collegare.

 

Blucactus-A-continuacion-se-ofrecen-algunos-consejos-para-escribir-texto-eficaz-3Se si sbaglia, non si noterà presto un aumento delle classifiche. Avrai bisogno di immagini visivamente accattivanti, perché la moda lo richiede.

 

 D’altra parte, non sarebbe male se prometti alla persona con il backlink se vuole ricevere qualcosa in cambio, per esempio, un link al suo sito.

 

Naturalmente, deve essere entro i limiti delle linee guida per i webmaster di Google.

 

Quindi c’è questo. Questo è il primo passo. Ora, cosa succede dopo?

 

Sappiamo che questo è qualcosa che vi chiederete. Puoi anche implementare alcune potenti tecniche di link building per i siti di moda.

Come fare?:

 

Comunicare con i fashion blogger, 7 strategie SEO per l’industria della moda

 

Blucactus-Comunicare con i fashion blogger, 7 strategie SEO per l'industria della modaSe hai davvero qualcosa di cui vale la pena scrivere, allora scrivi. Una volta che hai fatto il tuo primo post sul blog sulle ultime tendenze della moda o sulle idee dei designer, i lettori del blog faranno una visita al tuo sito.

Puoi trovare i migliori blogger della tua nicchia con Competitor Backlink Spy di WebCEO. Basta inserire gli URL dei tuoi concorrenti e classifica i risultati in base alle misure di autorità dei backlink.

Un altro modo per usarlo è con Web Buzz Monitor di WebCEO per vedere quali blogger stanno menzionando le esatte parole chiave a coda lunga per le quali volete essere menzionati.

Sono modi per controllare la comunicazione con i blogger e vedere come rimangono in cima. si può anche blog ospite su pagine come Fashion Trends che offrono scrivere per noi.

 

Intervista qualcuno dell’industria della moda.

 

Blucactus-Entreviste-a-alguien-de-la-industria-de-la-modaPuò essere un designer o una celebrità, chiunque tu abbia la fortuna di trovare.

Un’intervista con una persona importante è un contenuto linkabile, e il tuo intervistato potrebbe essere il primo a linkarti.

Questo può essere un buon esempio per gli altri e otterranno più link a seguire.

 

Organizzare eventi offline, 7 strategie SEO per l’industria della moda

 

Blucactus-Organizzare eventi offline, 7 strategie SEO per l'industria della moda  Il contenuto del tuo sito web non è l’unica cosa che può darti dei backlink.

Puoi anche fare conoscenza con blogger che possono fisicamente partecipare a un evento di moda e se conosci qualcuno, potrebbero invitare anche te.

Ospitate un evento di moda o semplicemente prendete parte ad esso, e i vostri amici blogger lo menzioneranno sicuramente nel loro prossimo aggiornamento.

Non dovremmo prendere il link building alla leggera. In molti segmenti, il vostro successo dipende da quanta autorità costruite per il vostro sito, e possiamo misurare questa autorità in backlink.

 

Conclusione sul SEO della moda

 

Per concludere, è importante ricordare ogni punto e verificare se funziona per il tuo marchio. Indubbiamente, ogni marchio è unico, e anche se le nostre raccomandazioni sono semplici, forse il modo di utilizzo per voi non lo è.

Blucactus-Linn LarssonTieni conto che, per crescere come marchio, devi stare con i migliori nel processo. Ecco perché se da parte tua hai dei dubbi su qualsiasi strategia, non esitare ad assumere un’agenzia professionale con esperienza. Ti aiuteranno a raggiungere i tuoi obiettivi.

In BluCactus, come agenzia specializzata in Fashion Marketing, possiamo fornirti tutto il supporto di cui hai bisogno e guidarti secondo le necessità della tua azienda.

Allo stesso modo, ti invitiamo a seguirci sui nostri social media e ad iscriverti alla nostra newsletter quotidiana.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.